Bolsonaro a Davos: le promesse del presidente brasiliano durante il Forum Mondiale dell’ Economia

31/01/2019


Durante il Forum Mondiale dell´Economia, a Davos, in Svizzera, il Presidente del Brasile, Jair Bolsonaro,  ha tenuto un breve discorso  mirato ad attrarre investitori e partner internazionali. Bolsonaro ha promesso che, entro la fine del mandato, il Brasile sarà tra i migliori 50 paesi del mondo dove investire e fare business.

La BBC NEWS Brasil ha riassunto le principali promesse fatte dal Presidente brasiliano, elencate qui di seguito:

Includere il Brasile nel ranking dei 50 migliori paesi dove fare business

Bolsonaro ha annunciato, durante il suo discorso, un obiettivo ambizioso: includere il Brasil nel ranking dei 50 paesi migliori al mondo dove investire, entro fine mandato. “Siate certi che,  entro fine mandato, la nostra equipe economica guidata dal ministro Paulo Guedes, ci porterà nel ranking dei  50 migliori paesi dove fare business”, ha dichiarato.
Secondo il Presidente, la strada per raggiungere questo obiettivo passa dall’apertura dei mercati, dalla privatizzazione delle imprese e dalla deburocratizzazione. “Diminuiremo gli oneri tributari, semplificheremo le norme, facilitando la vita di chi vuole produrre, fare impresa, investire e creare impiego”, ha dichiarato. E ancora “lavoreremo per la stabilità macroeconomica, rispettando i contratti, privatizzando ed equilibrando i conti pubblici.”
A seguito del discorso, gli è stato domandato quali sarebbero state le misure concrete alle quali ricorrere. “Diminuire il peso dello Stato, fare riforme di previdenza sociale nonchè tributarie e investire nell’ educazione,  che ad oggi non è efficiente” ha risposto.

 Operare in “sintonia con il mondo”  per la riduzione delle emissioni

Durante la campagna presidenziale, Bolsonaro arrivò a sostenere che il Brasile avrebbe lasciato l’Accordo di Parigi, che prevede obiettivi di riduzione dei gas a effetto serra. Ma, dopo essersi insediato, il suo ministro dell’ambiente, Ricardo Salles,  ha affermato che il Brasile non lascerà il trattato.

Durante il discorso in Davos, Bolsonaro ha sostenuto che “ l’ambiente deve sposarsi con lo sviluppo” e ha garantito che il Brasile è  “il paese che più protegge l’ambiente”. D’altro canto, ha dichiarato che sarà aperto a perfezionare la protezione ambientale e che sarà in sintonia con il mondo per quanto riguarda la riduzione delle emissioni.

Che i turisti possano visitare il Brasile in sicurezza

Oltre a tentar di attrarre investiori e partner commerciali internazionali, Bolsonaro ha cercato di promuovere il Brasile come meta turistica e ha promesso di adoperarsi intensamente nell’area della sicurezza al fine di garantire tranquillità ai visitatori.

“Investiremo nella sicurezza affinchè possiate visitarci con le vostre famiglie. Siamo uno dei primi paesi al mondo per bellezze naturali, ma non siamo tra le 40 mete turistiche piu visitate al mondo”, ha dichiarato.

 

Fonte: BBC NEWS BRASIL



Todas as Notícias