Brasile e Italia discutono sull’uso dell’idrogeno come energia pulita

24/09/2021


L’ambasciatore italiano in Brasile, Francesco Azzarello, ha aperto questo mercoledì 22 Settembre,
il simposio Italia-Brasile della Conferenza Mondiale sulla Produzione di Idrogeno, organizzata dagli Italiani del Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Tecnologie Avanzate per l’Energia Nicola Giordano ( CNR-ITAE ) e dal CNR – Istituto per la Tecnologia delle Membrane (ITM).

Secondo l’Ambasciata, uno dei temi che ha ricevuto particolare attenzione sono state le “opportunità di impiego offerte dalle tecnologie a idrogeno”.

All’incontro, hanno partecipato anche il presidente dell’Associazione brasiliana dell’idrogeno (ABH2), Paulo Emílio Valadão de Miranda e il direttore degli studi economici, energetici e ambientali presso l’Energy Research Company (EPE), Giovani Vitória Machado.

Il simposio fa parte del Festival dello Sviluppo Sostenibile e in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri italiano, affronterà temi comuni alla conferenza ONU prima della COP26, che si terrà a Milano dal 30 settembre al 2 ottobre. L’evento Italiano è una preparazione alla COP26, l’incontro globale sui cambiamenti climatici organizzato dalle Nazioni Unite dal 31 ottobre al 12 novembre a Glasgow.

Secondo gli organizzatori della Pre-COP26, i rappresentanti di circa 100 paesi saranno presenti per discutere, in modo informale, quali politiche dovrebbero essere adottate per raggiungere gli obiettivi stabiliti e firmati da tutti i paesi nell’Accordo di Parigi del 2015.

Fonte: Terra



TUTTE LE NOTIZIE